Il primo successo all’estero del film PRENDERE I CINGHIALI CON LE MANI

Prendere i cinghiali con le mani (in Bulgaria)

IL PRIMO PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ALL’ESTERO PER “PRENDERE I CINGIALI CON LE MANI”

La nuova pellicola targata “made in Veneto” rappresenta l’Italia nel panorama del cinema europeo in Bulgaria

Il prestigioso festival internazionale “Love is folly” sul Mar Nero nella città bulgara di Varna ha selezionato il nuovo mediometraggio del regista vicentino Corrado Ceron.
Dopo il grande successo del suo
cortometraggio “Il mio primo schiaffo”, vincitore del concorso internazionale ‘Action for Women’ e proiettato alla 67° Mostra del Cinema di Venezia, “Prendere i cinghiali con le mani” ha visto all’opera gran parte della squadra artistica e tecnica del film precedente.
Dopo le ultime esperienze come assistente alla regia nelle fiction Mediaset con Gabriel Garko e la menzione speciale al concorso di sceneggiatura ‘Solinas Experimenta’, Ceron ha deciso di ritornare come autore sul tema del difficile mondo adolescenziale. Nasce così questo titolo, del quale è autore con la supervisione artistica di Mira Topcieva Pozzato, (che ne ha tradotto i dialoghi in bulgaro) e Daniele Scarpi. Ancora una volta Ceron è affiancato dal direttore della fotografia Alberto Marchiori, anch’egli vicentino e collaboratore di Pupi Avati, Garrone, Bellocchio e di altri grandi nomi del cinema italiano. La produzione è targata Officina Imagini e Milagro Film. La post produzione è di Officina Immagini di Sergio Cremasco, con il montaggio di Davide Vizzini, entrambi di Padova.
L’organizzazione della produzione, la direzione di casting e location sono state affidate ancora una volta al Centro Mira Project di Mira Topcieva e Alessandro Pozzato, da anni impegnati con produzioni italiane ed estere di fama. “In questa mostra del cinema in Bulgaria” ci spiega Mira “sono inclusi circa 60 film da tutto il mondo. Il nostro film è stato molto apprezzato dal direttore della selezione Aleksandar Grosev, critico cinematografico di lungo corso. “I Cinghiali” rappresenterà Italia nella sezione Panorama, dove sono presentate le nuove ricerche europee in quest’epoca di crisi economica e di forti influenze commerciali del cinema oltre oceano. Il presidente del festival quest’anno e il prof. Stanislav Semergiev, direttore esecutivo dell’Associazione Mondiale delle Accademie di Cinema e Televisione (CILECT) di Bruxelles, giurato in molti prestigiosi festival cinematografici non solo in Europa.”
In questo set Mira Project, d’intesa con il regista Ceron, ha cercato volutamente volti del territorio vicentino, fra i quali i due bambini protagonisti Giosuè Polato e Isabel Benetti.
Oltre ai due bambini protagonisti, nel cast sono presenti Donatella Pigato, Davide Sartori, Ivan Cechinato, Alessandro Embriti, Gentiliana Gjini, Ketty Marchioron, i piccoli Giovani Moro, Nikita Saugo e Beatrice Pozzato e con la partecipazione speciale di Mario Rodighiero.
Nella squadra tecnica, con l’aiuto regista Alessandro Tonda, sono presenti il fonico Michele Braga, l’assistente operatore Davide Ceccato, Fabio Dalla Valle, il fotografo di scena Paolo Guadagnin e gli elettricisti Fabio Rovoletto e Paolo Centoni. Le acconciature sono di Diego Mognon, hair stylist vicentino con curriculum a livello nazionale.
Il film è stato girato in collaborazione con il Comune di Nove nel teritorio delle ceramiche, la ditta SIG di Dueville, la Cartoleria Benetti di Bressanvido e il B&B Casa Veneta di Sandrigo.

Comments are closed.